MIGLIARINO DI PALUDE

(Emberiza schoeniclus) Red Bunting

 

A prima vista potrebbe sembrare un passero ma alcune differenze morfologiche ed ecologiche lo differenziano; piuttosto la specie presenta molte assomiglianze con gli zigoli, gruppo di passeriformi  poco comuni che presentano caratteristiche omogenee . Di “palude” per il fatto che frequenta normalmente zone in cui vi sia la presenza di acqua: laghetti, stagni,paludi, ecc. ricchi di vegetazione palustre. In inverno non è tuttavia infrequente trovare il migliarino in aree lontane dall’acqua. Nel canneto o dove vi sia vegetazione erbacea alta ( ideali gli incolti con prevalenza di Artemisia vulgaris, in dialetto locale: “erba giuana”) i migliarini trovano rifugio nei mesi invernali e utilizzano questi habitat come dormitori. Il maschio in estate presenta la testa di colore nero. Presente soprattutto come specie invernale lo si può osservare dall’autunno alla primavera  nei canneti della vasca Volano e negli incolti limitrofi ma anche, a volte, nella zona dei vivai omatesi e della C.na Morosina