POIANA

(Buteo buteo) Buzzard

 

Quasi un’aquila, una piccola aquila che volteggia nel cielo, a volte  emettendo  un verso miagolato molto caratteristico.

Non si tratta tuttavia di un’aquila, da cui si differenzia, oltre che dalle dimensioni, come detto, anche da alcune differenze morfologiche, ecologiche e comportamentali.

E’ stanziale ma durante le migrazioni diventa più numerosa e più facile da osservare a causa degli individui  provenienti dal nord Europa.

Nidifica nelle regioni boscose montane e collinari e in qualche località di pianura ove vi siano formazioni boschive strutturate, specie lungo il corso dei fiumi. Da tali ambiti compie frequenti perlustrazioni dei territori aperti della pianura e in queste occasioni non è difficile scorgere la sua sagoma anche nel cielo di Agrate e dintorni. La poiana  è un rapace diurno che si nutre di piccoli mammiferi,  rettili, invertebrati, insetti che cattura a terra; nonostante le sue  non piccole dimensioni non è tuttavia un predatore molto potente,

Si osserva con buona frequenza nella zona della vasca Volano, dove è verosimilmente attirata dalla presenza di una grande quantità di possibili prede; ciò nonostante non ci è mai capitato di  vedere catturare alcunché da una poiana e la causa è dovuta all’azione di mobbing esercitata,  appena la poiana ( ma anche altri rapaci) compare da quelle parti, dal gruppo di cornacchie grigie che presidia la zona. La malcapitata viene attaccata in volo e “accompagnata” fuori dal territorio o costretta a posarsi.

Si osserva più facilmente nelle ore centrali del giorno, quando può sfruttare meglio le calde correnti ascensionali e così volteggiare ad ali aperte, scrutando il terreno senza apparente sforzo.