Il canto del Prispolone

Sulle cime dei larici, al bordo di una malga nei monti lariani, un maschio di Prispolone fa sentire la sua voce forte e squillante. Ogni tanto effettua qualche volo di parata alzandosi diritto in verticale e poi lasciandosi "cadere" ad ali ferme e coda divaricata su un altro posatoio vicino o sul terreno, dove probabilmente è nascosto il nido con la femmina.

Il prispolone si differenzia dalla pispola per alcuni particolari morfologici e soprattutto per le sue abitudini più arboricole. 28.06.2011

C'è anche il video, guardalo!

Cutrettola capocenerino

Da un fosso d'irrigazione che separa due distese di mais si alza all'improvviso una Cutrettola capocenerino. Si libra in aria per qualche istante e poi atterra sopra una foglia di mais. Anche volendo non ci sono altri posatoi per centinaia di metri intorno, infatti siamo in una zona della sponda sinistra del medio-basso corso dell'Adda dove la monocoltura maidicola ha soppiantato le altre coltivazioni, impoverendo in modo sensibile la biodiversità. 25.06.2011

C'è un nuovo video: il Succiacapre, cercalo nel menù Video.

La Poiana

Non mi era mai capitato di vederne una posata, di solito le ho sempre viste volteggiare alte nel cielo.  Beh, adesso è capitato e la possiamo vedere da vicino nella sua bellezza. Siamo ad Agrate, dalle parti della cascina Vergana. 19.06.2011

Picchio rosso maggiore

Un giovane  picchio rosso maggiore appare in giardino e si posa sul tronco di un giovane noce. Un foro nella corteccia rivela la presenza di un rodilegno, il picchio si ferma e aspetta di sentire il rumore della grossa larva che scava per poterla estrarre e cibarsene. Rimarrà deluso: la larva (che produce danni seri alle piante) è già stata uccisa per evitare il danneggiamento completo dell'albero. C'è anche un breve video:guardalo!

19.06.2011

Il video

Fratelli

4 giovani verzellini hanno lasciato il nido e si muovono con brevi voletti, molto insicuri, tra l'erba e i rami bassi degli arbusti e delle viti. Dedicano gran parte del loro tempo a nutrirsi con i microscopici semini delle erbe del tappeto erboso. In questa fase la loro vita è molto fragile, potrebbero diventare facile boccone per corvidi e, soprattutto, gatti. Le foto sono state scattate in giardino nel corso della settimana. 19.06.2011

Coppia di codirossi

In giardino si sentono i richiami dei giovani codirossi usciti dal nido artificiale dove sono nati, dipendono ancora dai genitori per l'alimentazione e se ne stanno nascosti nel folto della vegetazione in attesa che gli adulti portino loro le piccole catture, attività in cui sono assiduamente impegnati. Le foto dei giovani - per ora- non ci sono, quelle degli adulti si.. 18.06.2011

Storno nel nido

Un giovane storno si affaccia da un nido di picchio verde scavato  in un tronco di robinia. Capita molto spesso che le cavità scavate dai picchi vengano usate da altre specie, come passeri, torcicolli, storni. Niente case sfitte in natura! 17.06.2011

New entry: il Succiacapre

Un uccello estremamente difficile da vedere, sia per la sua rarità che per gli ambienti che frequenta e per le abitudini notturne, ma soprattutto per il suo mimetismo. Ammesso di essere nel posto giusto e al momento giusto, il fattore C è sempre determinante nel riuscire a individuarlo. Si tratta di una specie migratrice che assomiglia a un grosso rondone e come i rondoni ha una bocca smisuratamente grande con cui cattura in volo gli insetti notturni. Potete rendervi conto del suo mimetismo osservando l'ultima immagine, nella quale  il succiacapre è fotografato nel suo ambiente tipico, durante il riposo diurno.

Parco Adda Sud, 11.06.2011

Caccia alle mosche1: il Pigliamosche

Con un nome simile non può che essere un grande cacciatore di mosche! una vera macchina da guerra alle mosche: è il Pigliamosche, migratore estivo giunto dall'Africa a portarci un po' di sollievo contro mosche e zanzare. Questo è in un giardino di Agrate, in via A. De Gasperi, ospite fisso da un po' di anni e molto affezionato al suo fico-posatoio. 05.06.2011

Caccia alle mosche 2:l'Averla piccola

Anche l'averla con le mosche non scherza! In realtà cattura anche prede ben più grosse delle mosche: grandi insetti e piccoli vertebrati. Qui una coppia di averle-siamo dalle parti di Cascina Pescarola- si lanciano dal loro elevato posatoio sulle piccole prede che gli capitano a tiro e subito vi fanno ritorno con la cattura nel becco. L'averla piccola è una migratrice africana presente da noi in estate, una volta molto diffusa, oggi molto rara. C'è anche il video da vedere, lo trovate nel menù video. 04.06.2011

Il corteggiamento delle Tortore selvatiche

Un noce secco, nel bel mezzo di un terreno golenale ai bordi dell'Adda, fa da scenario al corteggiamentodelle tortore selvatiche. Mentre la femmina si riassetta il piumaggio il maschio si produce in un complicato rituale di richiamo. Guarda il video!. 03.06.2011

Il video

Il Martin pescatore

Ben riparato dalla vegetazione arbustiva che contorna uno stagno nei pressi dell'Adda, un piccolo Martin pescatore se ne sta tranquillo a riassettarsi il piumaggio; non sembra nemmeno accorgersi del fotografo ... Parco Adda Sud, 02.06.2011

C'è anche il video! 

Il video

Il cerchio giallo

Il cerchio giallo intorno all'occhio è forse la caratteristica più evidente del Corriere piccolo, le altre sono la livrea elegantissima, il volo veloce, l'habitat particolare nel quale  vive e poi... il suo perfetto mimetismo!

Fiume Adda, 01.06.2011

Vita in colonia estiva

Fino a tutti gli Anni Sessanta del secolo scorso, in estate, dopo la scuola, i bambini andavano nelle colonie estive. Per loro avrebbe dovuto essere un periodo di svago  ma spesso era vissuto come un momento difficile, con tante complicazioni. Quel tipo di colonie non esiste più ma alcune specie di uccelli, molto interessanti, continuano a rimanere legati a quel tipo di socializzazione forzata, comprensiva di tante complicazioni.

In un argine dell'Adda si è installata da alcuni anni una bellissima colonia estiva di Gruccioni e una di Topini. Nidificano nei buchi scavati nell'argine e se la devono vedere con i predatori di uova e nidiacei, con il crollo dell'argine e conseguente distruzione delle covate, con il disturbo umano di pescatori, ciclisti e ..fotografi. Per questo vedrete foto con soggetti piccoli: sono scattate da molto lontano per non creare ulteriori complicazioni.01.06.2011