SETTEMBRE 2014

Falco lodolaio, un falco pellegrino in scala ridotta

Le somiglianze del lodolaio con il pellegrino (vedi news sottostante), sono davvero molte, tuttavia le differenze sono sostanziali e dunque non si può fare confusione tra le due specie, non fosse altro che per le differenti dimensioni.

 Grande quanto un gheppio, il lodolaio cattura in volo piccoli uccelli e grossi insetti. Sue prede preferite sono le libellule, pertanto, a fine estate lo si vede spesso sorvolare a bassa quota laghi e  superfici acquoree alla ricerca di libellule, che cattura e mangia direttamente in volo.

 Questo in foto è stato ripreso nella località del lago di Pusiano detta "il Lambrone"

27.09.2014

Lodolaio
Lodolaio

Falco pellegrino ad Agrate Brianza

Un falco pellegrino attirato da uno stormo di piccioni posati in un campo alla periferia est di Agrate, prima dell'abitato di C.na Pescarola, ha volteggiato per qualche minuto in cielo, molto interessato a quello che facevano le sue abituali prede. Niente attacchi e alla fine si è allontanato in direzione sud-est.

 Settembre 2014

Falco pellegrino
Falco pellegrino

Cardellini e verdoni in alimentazione sui girasoli maturi

I girasoli maturi attirano frotte di cardellini e verdoni che si alimentano dei loro energetici semi. Sono soprattutto gli individui giovani ed immaturi a giovarsi di questa scorta alimentare facile e abbondante.

 Agrate, giardino di via De Gasperi, settembre 2014

Culbianco su pascolo alpino

Il culbianco è un tipico uccello che passa l'estate tra i pascoli alpini. Siamo a settembre e tra non molto il freddo a quelle altitudini si farà sentire, per i culbianchi sarà tempo di migrazione. 

settembre 2014

Culbianco
Culbianco

Non vola ma è bellissima...

 Mentre sono appostato tra i larici al limite altitudinale della vegetazione, in val di Remhes ( AO), all'improvviso da una radura appare una volpe. Pochi istanti, poi mi scopre e sparisce nel folto dei ginepri.

Settembre 2014

Nocciolaie in Val di Rhemes (AO)

A fine estate le nocciolaie sono superattive : devono preparare le scorte di semi di conifere per superare l'inverno. Nascondono i loro "tesoretti" così bene che qualche volta si dimenticano dove siano, e così, qualche volta, nascono nuove piante. Brave nocciolaie!

Sparviere in agguato

Uno sparviere si è improvvisamente posato sui rami di un albero secco. Subito si fa silenzio tutto intorno. Lo sparviere è il vero terrore delle specie di uccelli piccoli. tende agguati nel fitto dei rami e poi si lancia rapidissimo sulla preda, inseguendola tra le fronde degli alberi.

 Settembre 2014

Sparviere
Sparviere