GENNAIO 2015

Beccaccino in alimentazione

Nella palude di Brivio (LC), un beccaccino non si è accorto del fotografo... intento a fotografare una gallinella d'acqua. 'E così preso a frugare nel fango con il suo lungo becco che dimentica di fuggire come uno sparo, come sempre avviene quando vede un umano.Il beccaccino infatti è perseguitato da una caccia senza tregua  e rari sono i posti dove se ne può stare tranquillo senza prendersi fucilate. Osservate il suo piumaggio: una vera meraviglia.

  Parco Adda Nord, 08.01.2015

Peppole sui liquidambar

Due meraviglie della natura, una animale e una vegetale: le peppole, una specie di fringuello nordico con parti di piumaggio arancio e nero  che spesso arriva a svernare anche nelle nostre regioni provenendo dalla Scandinavia, dai paesi baltici e dalla Russia. I liquidambar sono alberi originari del nord America e molto usati nei giardini per il loro portamento elegante e per il fogliame dagli accesi colori autunnali. I frutti dei liquidambar contengono semi molto appetiti dai fringillidi, piacciono ai cardellini, ai lucherini, ai fringuelli e alle peppole. Qui se ne vede una  intenta ad estrarre i semi dai frutti.

 Vivai omatesi, Agrate Brianza (MB) 08.01.2015

Un Allocco al Parco di Monza

Un allocco della varietà "rufus", caratterizzata dalla livrea rossastra invece che grigia del piumaggio si mostra mentre dorme nella cavità di una grande quercia, a circa 15 metri dal suolo. L'allocco è un rapace notturno che frequenta boschi e parchi con alberi maturi, si ciba prevalentemente di piccoli roditori. Il parco di Monza è ancora un luogo che presenta situazioni boschive adatte per questa interessante specie. 08.01.2015

Nuovo anno, nuova specie, grande specie: il Gufo reale

Il nuovo anno inizia con una specie davvero molto rara e difficile da osservare in natura: il Gufo reale. Di grandi dimensioni il Gufo reale è al vertice della catena alimentare ed in grado di predare uccelli e mammiferi di discrete dimensioni, quali anatre, corvidi e conigli. Vive quasi sempre in anfratti di parete rocciose accidentate e forre montane. Questo ritratto nella foto ( scattata da grande distanza e in condizioni di luce difficilissime)è stato sorpreso in una località pianeggiante dell'Alto lario.

02.01.2015

5 Oche faccia bianca  arrivate dalla Germania del Nord

Il nuovo anno ha portato anche loro: 5 splendide oche faccia bianca provenienti dalla Germania del nord. Lo sappiamo dalle sigle riportate sugli anelli che portano alle zampe. 

 Si possono ammirare, finchè gli piacerà trattenersi, sul lungolago di Domaso (CO), alto Lario. Sono abbastanza confidenti e si lasciano avvicinare fino a una ventina di metri. Nella foto si vedono due dei cinque esemplari, quasi sempre raggruppate e molto vigili e protettive l'una con l'altra. Cercate altre immagini nella specifica voce della Galleria. 02.01.2015