MAGGIO 2017

Un'Averla piccola  nella fredda luce del mattino

Poco dopo l'alba un maschio di Averla piccola scruta il prato sottostante la recinzione di un complesso industriale. Siamo a Melzo, in un luogo dove fino a pochi anni fa c'erano prati e coltivazioni e adesso sorgono ovunque capannoni e raccordi stradali. All'Averla non rimane che adattarsi a quanto rimane, finchè rimane... Melzo 19.05.2017

Ultimo arrivato: il Canapino comune

Il canapino comune è uno degli ultimi migratori ad arrivare nei nostri territori. Frequenta zone ricche di vegetazione che siano situate nei paraggi di corpi idrici, stagni, fiumi, rogge ma anche grandi pozzanghere, purchè siano quasi sempre fornite di acqua. Ai canapini maschi piace salire sula cima della vegetazione arbustiva e da lì emettere il loro canto un po' gracidante  ma intonato. Qui un canapino appare tra il folto della vegetazione riparia nei pressi del fiume Adda, lungo il suo medio corso. 19.05.2017

Un giovane codibugnolo

Giovani codibugnoli in gruppetto si spostano leggeri come piume tra la sommità di cespugli di salice emettendo versi che ricordano il ronzio delle api. I giovani al posto del nero degli adulti presentano una livrea più marrone e gli occhi rossi, eccone uno...

 Spino d'Adda, 13.05.2017

La prima tortora selvatica dell'anno

Tra i cespugli di salice ecco finalmente la prima tortora selvatica dell'anno.

13.05.2017