LUGLIO 2020

Nuova specie nella galleria Uccelli

mentre ero intento a fotografare due giovani averle da poco uscite dal nido, sullo stesso cespuglio di rovi e ramaglie appare un passeriforme dall'aspetto singolare e poco noto. Si tratta di una femmina di zigolo nero, una specie non facile da osservare in queste zone di pianura. Il maschio ha mento e gola neri che contrastano con il gialo della faccia, la femmina ha una livrea molto meno appariscente. Agrate Brianza, vivai omatesi 20.07.2020

Nel segno della Croce

Una coppia di codirossi spazzacamino hanno fatto il nido e allevano i piccoli all'interno della finestra a forma di croce della facciata del battistero dello splendido complesso romanico di san Pietro al monte, a Civate (LC).vanno avanti e indietro controllando che la tanta gente che staziona nell'area antistante il battistero non si accorga della loro presenza, e in effetti la gente (quasi tutta..) non si accorge del di più di bellezza che le sta davanti.16.07.2020

Il Marangone minore, un cormorano in miniatura

Una nuova specie si aggiunge alla Galleria degli uccelli: il Marangone minore. Si tratta di una specie distribuita in un areale Sud -Est europeo ma negli ultimi anni sembra diventato più facile da osservare anche in regioni più occidentali e in particolare ci sono segnalazioni sempre più frequenti anche in Lombardia, al di fuori dei normali territori costieri dove la specie vive. In fotografia si vedono affiancati un cormorano e il marangone minore; si coglie la macroscopica  differente dimensione. Fiume Adda presoo Spino d'Adda (Cr). 15.07.2020

Un cuculo tardivo

Un cuculo è ancora alla ricerca di qualche passeriforme ritardadatario per deporre le sue uova da far covare nel nido di qualche ingenuo padrone di casa. In questa stagione estiva il suo ben noto canto si sente più di rado. Spino d'Adda, 06.07.2020

Nuove abitazioni per i merli

Il merlo è una specie conosciutissima e comune, dal bosco che costituiva il suo habitat naturale, negli ultimi decenni è passato ai giardini e alle aiuole cittadine. Ora ha fatto un altro passo verso la modernità: dalla costruzione del nido nelle siepi e negli arbusti è passato alla realizzazione in muratura e con tanto di tetto! Qui si vedono tre giovani merli appena usciti dal nido posto su una trave di gronda del tetto del cascinotto. 3 luglio 2020

Una piccola civetta nata in giardino

Primo giorno esplorazione all'aperto di una giovane civetta uscita dal nido posto sulla trave di colmo del tetto del cascinotto, in giardino. Una volta volata a terra la giovane civettina rimane nascosta durante il giorno tra la fitta vegetazione, in attesa che alla sera arrivino le provviste portate dai genitori. Un periodo di apprendimento delle tecniche di caccia fino a quando non diventerà autonoma nel procacciarsi il cibo e nello sfuggire dai predatori, i più pericolosi dei quali sono rappresentati dai gatti e dalle cornacchie grigie.

 1° luglio 2020