NOVEMBRE 2020

Novità in giardino: sono arrivati i Parrocchetti dal collare

C'era da aspettarselo, negli ultimi anni in Lombardia e nella Brianza si stanno diffondendo diverse comunità di pappagalli esotici. Si tratta di individui fuggiti - o rilasciati- dalla cattività  e ambientatisi alle condizioni sempre più "mediterranee" del clima. Questi pappagalli resistono dunque al freddo sempre meno intenso del nostro inverno e si riproducono nelle cavità di alberi in parchi e giardini. Nel Parco di Monza sono segnalati diversi gruppi. E adesso sono arrivati anche ad Agrate. Sono vegetariani, si nutrono di semi, gemme e frutta. Da alcuni giorni una quindicina di questi vistosi pappagalli, Parrocchetti dal collare, originari dell'Asia e dell'Africa si sono insediati nel territorio compreso tra Agrate Brianza e Omate. In foto alcuni soggetti sui girasoli e sui kaki. 1 novembre 20202

Piccola invasione di storni

Da alcuni giorni un numeroso stormo di storni, probabilmente diverse centinaia, volteggia sui cieli di Agrate e territorio circostante. Non è infrequente osservare tali fenomeni in inverno, infatti alcune specie in questa stagione si aggregano per formare queste comunità compatte, dedite alla ricerca di cibo  e di "roost" (dormitoii). Spesso questi enormi gruppi di uccelli danno rigine a vere e proprie nuvole che "danzan0" in cielo assumendo forme sempre varie e spettacolari. E' un comportamento  volto a disorientare il predatore che ha messo l'occhio su questa ricca dispensa: non trova più davanti a sè un singolo uccello facile da catturare ma una mostruosa creatura che continuamente cambia forma e direzione.  Se vi capita di osservare un simile spettacolo fate attenzione alla "nuvola": a poca distanza dovreste inquadrare il falco ( di solito un falco pellegrino) che cerca di capire quali pesci..em.. uccelli, pigliare. In questo caso ad attirare gli storni sono stati anche i bellissimi alberi di kaky pieni fi frutti maturi che si trovano in diversi giardini e orti.